la musica del vino

Quali emozioni nascono dall’incontro tra musica, danza e calici di buon vino? Concerti e performance accompagneranno la degustazione di vini, liquori e distillati provenienti dall’Italia e dall’estero trasformando la Leopolda in una stazione di sperimentazione sensoriale.

orari di apertura

Venerdì 8 giugno h 18.00 – 1.00

Sabato 9 giugno h 18.00 – 1.00

Domenica 10 giugno h 18.00 – 24.00

degustazioni

Le degustazioni avverranno nei calici personalizzati Enoritmo dietro presentazione dei gettoni in vendita all’ingresso della Leopolda.

 

Calice Enoritmo 5 Euro

Gettone per le degustazioni 2 Euro

Pacchetto con calice e tre gettoni 10 Euro

DEGUSTAZIONI ARMONICHE

le produzioni vinicole

I sommelier FISAR e ANAG serviranno una selezione di etichette provenienti da Italia, Francia, Germania, Spagna, Portogallo e Grecia, dove la cultura vinicola possiede radici profonde.

 

Le armonie musicali, i balli e gli spettacoli di danza orienteranno la percezione del corredo sensoriale offerto dalle degustazioni, rivelando le atmosfere che uniscono le produzioni vinicole alla storia e alla cultura dei territori di provenienza.

pane e companatico

Le postazioni di assaggio saranno affiancate da una selezione di aziende e ristoranti agricoli, che proporranno menù completi, assaggi di accompagnamento, proposte vegetariane e vegane.

 

I visitatori che desiderano ascoltare buona musica e cenare in compagnia senza acquistare i gettoni per le degustazioni possono partecipare liberamente.

fate ammodino!

L’organizzazione si riserva la facoltà di sospendere la somministrazione di bevande alcoliche ai visitatori che dovessero mostrare segni di alterazione o malessere.

 

L’acquisto dei gettoni per le degustazioni terminerà 30 minuti prima dell’orario di chiusura giornaliero.

CONCERTI E PERFORMANCE

venerdì 8 giugno

Danza

h 20.00 – 23.30

MUSICA CLASSICA

Intermezzi negli angoli nascosti della Leopolda

Valentina Vatteroni – arpa

Koukou Ge – flauto

 

h 20.00 – 24.00

ENOLOGIE: IMPROVVISAZIONI POETICHE

Il Grillo Poeta

 

h 21.00 – 24.00

DANZA CONTEMPORANEA

Studio Danza – Koreya

 

h 21.00 – 24.00

FLAMENCO

Studio Danza – Alma Gitana

sabato 9 giugno

Ventaglio

h 20.00 – 23.30

MUSICA CLASSICA

Intermezzi negli angoli nascosti della Leopolda

Valentina Vatteroni – arpa

Koukou Ge – flauto

 

h 21.00 – 24.00

DANZA CONTEMPORANEA

Studio Danza – Koreya

 

h 21.00 – 24.00

FLAMENCO

Studio Danza – Alma Gitana

 

h 21.00 – 24.00

TANGO ARGENTINO

Associazione Ditangointango

domenica 10 giugno

Tamburo

h 20.00 – 23.30

MUSICA CLASSICA

Intermezzi negli angoli nascosti della Leopolda

Valentina Vatteroni – arpa

Koukou Ge – flauto

 

h 21.00 – 24.00

RITMI AFRICANI

Concerto di percussioni con Andrea Iachia e Giuseppe Montanaro

FESTE A BALLO

venerdì 8 giugno

Pizzica

h 22.00 – 24.00

PIZZICA SALENTINA

 

Federico Laganà – tamburi a cornice, cajon, darbouka, cassa a pedale, cori

Luca Buccarella – organetto diatonico

Manuela Rorro

Compagnia TarantArte -

Nuova Danza Popolare

Associazione Pisa Folk

< presentazione >

Stornelli, canti alla stisa, pizzica pizzica, suonate di barberia e brani originali: lo spettacolo di Buccarella e Laganà è un viaggio musicale alla scoperta delle sonorità salentine, del Mediterraneo e dell’est Europa.

Autori e interpreti dei Kalàscima, sono considerati tra gli esponenti più innovativi del nuovo panorama della musica world italiana. Il duo sarà accompagnato da Manuela Rorro alla danza.

 

Luca Buccarella

Voce, organetto diatonico, armonica a bocca, tamburello

Musicista e musicoterapeuta, elabora da giovanissimo il proprio gusto musicale grazie all’incontro con alcuni portavoce della cultura tradizionale salentina. Ha successivamente intrapreso una personale ricerca dedicata allo studio tecnico degli strumenti e alla composizione musicale.

 

Federico Laganà

Tamburi e voce

Percussionista e performer, ha approfondito le conoscenza delle sonorità mediorientali partendo dallo studio del tamburello salentino. Ricerca nuove sonorità a generi e groove non tradizionali.

sabato 9 giugno

Grecia

h 22.00 – 24.00

DANZE GRECHE

 

Con i NaSaan-Trees

 

Theofilos Pozidis – lafta

Kostas Kokaliaris – violino

Giorgos Panagiotou – outi

< presentazione >

l NaSaan-Trees presentano un viaggio nella musica popolare greca, continentale e isolana, con influenze provenienti dall’Asia Minore. Gli studi musicali del gruppo si concentrano sulla musica tradizionale ellenica e sull’approfondimento della complessa teoria musicale dei makam. l NaSaan-Trees partecipano abitualmente a numerosi festival greci e balcanici.

 

Kostas Kokkaliaris – violino

Giorgos Panagiotou – liuto

Theofilos Pozidis – voce e lafta

domenica 10 giugno

Bretagna

h 21.00 – 24.00

DANZE DELLA TRADIZIONE

EUROPEA E BRETONE

 

Con il gruppo folk

Di Terra in Terra

< presentazione >

Costituiti nel 2004 da musicisti provenienti da differenti percorsi collegati alla musica tradizionale e colta, I Di Terra in Terra eseguono prevalentemente musiche e canti tradizionali, sopratutto delle comunità rurali del continente europeo.

 

Gaspare Antonio Bartelloni – flauti

Samuele Ciattini – violoncello, voce

Andrea Geri – organetto diatonico, voce

Savino Pantone – violino, voce

Quirino Trovato – chitarra, plettri, voce

LABORATORI DI DANZA

venerdì 8 giugno

Pizzica

h 18.00 – 20.00

LABORATORIO: LA PIZZICA SALENTINA

 

La pizzica è una danza popolare nata nel Salento e nella Bassa Murgia come terapia coreutica per curare i morsi della taranta. Dagli anni ‘70 è considerata quale espressione autentica del patrimonio culturale del bacino del Mediterraneo.

 

Con Manuela Rorro

Compagnia TarantArte -

Nuova Danza Popolare

Associazione Pisa Folk

< presentazione >

La pizzica pizzica è una musica, un ballo, una tradizione. Un tempo si ballava in famiglia o nelle feste della comunità. È un ballo ricco di figure e simbolismi legati al mondo contadino. Scandita a ritmo di tamburello, la pizzica pizzica può assumere diverse valenze (divertimento, scherno o sfida). Era inoltre utilizzata nel rito etnocoreutico del tarantismo.

 

L’obiettivo del laboratorio è condurre i partecipanti verso la scoperta di questo ballo tradizionale, entrando in confidenza con le figure, la storia e la gestualità che lo caratterizzano. L’esperienza teatrale maturata in tanti anni di lavoro come attrice, consente all’insegnante Manuela Rorro di seguire un metodo basato sulla rottura dei codici tradizionali: l’insegnante esplora il movimento e la danza del ballo rituale applicando i nuovi linguaggi teatrali e del teatrodanza.

 

Manuela Rorro

Attrice, danzatrice, insegnante

Diplomata alla Scuola di Teatro Galante Garrone di Bologna, lavora come performer e attrice teatrale e cinematografica. Da anni studia cultura popolare ed etnocoreologia con Placida Staro. La sua preparazione è frutto di incontri con anziani e detentori del sapere contadino e del lavoro di ricerca svolto nei luoghi dove permangono i riti e le feste più autentiche. Dall’incontro nel 2007 con Maristella Martella, aderisce a TarantArte, promuovendo lo studio delle danze popolari del sud Italia e partecipando a importanti festival (La notte della Taranta, Festival Oriente Occidente, Sponz Fest). Danza e insegna nelle sedi stabili di Bologna, Lecce, Firenze, Siena, Rovereto, Parigi. Lavora con artisti ed esponenti del movimento popolare (Officina Zoè, Giovanni Amati, Eugenio Bennato, Vinicio Capossela, Antonio Infantino, Enza Pagliara, Anna Cinzia Villani).

sabato 9 giugno

Grecia

h 17.00 – 19.00

LABORATORIO: DANZE DELLA GRECIA CONTINENTALE

 

h 19.00 – 21.00

LABORATORIO: DANZE DELLE ISOLE GRECHE

 

Per approfondire la conoscenza delle danze regionali greche apprezzando le differenze stilistiche che caratterizzano il territorio ellenico, dalle isole del Mar Egeo alle zone montuose dell’Epiro e della Tracia.

 

Con la maestra Kallirroi Diamanti

Gruppo Danze Athena

< presentazione >

La danza è una cerimonia, è partecipazione, non solo spettacolo. È strettamente legata alla religione, alla celebrazione della vita, al lavoro, all’amore, alla morte. La danza ha un potere che va oltre il significato delle parole. Grazie al suo ritmo e alla peculiarità dei movimenti, è un esempio caratteristico dell’esistenza umana: prima che fosse considerata arte, aveva una destinazione molto più vitale e necessaria.

 

Nei due laboratori in programma sabato 9 giugno, la maestra Kallirroi prenderà per mano esperti dandatori coloro che si avvicinano per la prima volta ai balli tradizionali greci, conducendo un viaggio danzante dall’Epiro alla Tracia e poi nel Mar Egeo.

 

Kallirroi Diamanti

Nei due laboratori in programma sabato 9 giugno, la maestra Kallirroi prenderà per mano esperti danzatori e coloro che si avvicinano per la prima volta ai balli tradizionali greci, conducendo un viaggio danzante dall’Epiro alla Tracia e poi nel Mar Egeo.

domenica 10 giugno

Bretagna

h 18.00 – 20.00

LABORATORIO: DANZE BRETONI

 

Per apprendere i principali passi delle danze tradizionali che animano le feste popolari della Bretagna, tra graziose cittadine e la costa di granito che si estende verso l’Oceano Atlantico.

 

Con Sandra Tosi e Paolo Pasqualetti

Associazione Guaranà

< presentazione >

In alcune zone della parte occidentale della penisola, i balli bretoni hanno mantenuto la forma arcaica fino ai primi anni del XX secolo, facilitando gli studi dei ricercatori. Fuori dal contesto rurale, i balli sono tutt’ora praticati. Durante il laboratorio di Enoritmo saranno proposti i passi base e alcune danze usualmente praticate durante le feste (fest-noz e fest-deiz) in Bretagna.

 

Sandra Tosi e Paolo Pasqualetti

Sandra Tosi inizia a ballare le danze tradizionali europee nel 1991, coinvolgendo Paolo Pasqualetti nel 1995. Nel 1996 fondano l’Associazione La Girandola, con la quale organizzano corsi, seminari e FolkFest in collaborazione con l’Associazione Di Terra in Terra di Pistoia.  Sandra e Paolo conducono un percorso formativo quasi parallelo. hanno completato lo studio dei balli tradizionali europei seguendo numerosi seminari con insegnanti e musicisti. Pierre Corbefin e Yves Guilcher rappresentano i riferimenti più importanti del loro percorso di formazione. La partecipazione al Festival de Cornouaille a Quimper e alle altre feste in Bretagna ha permesso di sperimentare il modo di ballare e vivere le feste popolari locali. Entrambi hanno iniziato a insegnare danze nel 2000 in corsi e laboratori. Paolo ha insegnato all’interno delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie in provincia di Lucca e di Pisa e tenuto corsi di aggiornamento per insegnanti proposti dal CRED Valdera negli anni 2009, 2014 e 2015.

< iscrizioni >

Numero massimo partecipanti: 30

 

Quota partecipazione:

Pizzica salentina 15 Euro

Danze greche laboratorio singolo 10 Euro

Danze greche entrambi laboratori 15 Euro

Danze bretoni 5 Euro

Nome e cognome

E-mail

Telefono

Laboratorio scelto

Numero partecipanti

Si autorizza il trattamento dei dati personali

DEGUSTAZIONI GUIDATE

i vini

Venerdì 8 giugno h 19.00

I vini pugliesi

 

 Sabato 9 giugno h 19.00

I vini del Mediterraneo

 

Domenica 10 giugno h 19.00

I vini francesi

< iscrizioni >

A cura di Simone Cantoni e Fabrizio Macchia

 

Numero partecipanti: 30

Quota di partecipazione: 5 Euro

 

Venerdì 8 giugno h 19.00

I vini pugliesi

Maresco Bianco IGP Valle d’Itria Maccone 2017

Girofle Salento IGT Rosato 2016

Vigna del Feudo IGT Felline 2007

Primitivo Gioia del Colle DOC Muro Sant’Angelo 2015

 

Sabato 9 giugno h 19.00

I vini del Mediterraneo

Tilenus Godello 2014

Tilenus Mencia 2014

Ribera del Duero DOC Parada de Atauta Tempranillo 2012

Vermentino di Gallura Vigna N’Gena 2015

 

Domenica 10 giugno h 19.00

I vini francesi

Muscadet Sèvre et Maine Clos des Allées 2015

Rosé Château Les Valentines 2015

Syrah IGP La Champine 2013

Bourgogne Morey St. Denis 1er Cru Les Charrieres Sigaut 2009

Nome e cognome

E-mail

Telefono

Laboratorio scelto

Numero partecipanti

Si autorizza il trattamento dei dati personali

le grappe

Venerdì 8 maggio h 22.00

Grappe e cioccolato

Grappe giovani e affinate in legno

 

Sabato 9 maggio h 22.00

Grappe e frutta secca

Grappe giovani con mandorle, nocciole e noci

< iscrizioni >

Ogni degustazione prevede l’assaggio di quattro grappe.

A cura dell’ANAG

 

Numero partecipanti: 30

Quota di partecipazione: 5 Euro

Nome e cognome

E-mail

Telefono

Laboratorio scelto

Numero partecipanti

Si autorizza il trattamento dei dati personali

tutte le etichette presenti

NEROVINILE

Esposizione dischi in vinile storici, edizioni limitate e rarità

I dischi Pathè in bachelite dei primi del ‘900, il 45 giri più piccolo del mondo, quello sbagliato di Another brick in The Wall, gli introvabili 6” a 78 giri di fine anni ‘20, gli occhiali di Bono Vox, i masters di Battisti, i tre Albachiara di Vasco, il Piccolo grande amore ritirato dal mercato, le edizioni limitate dei Record Store Day, le stampe giapponesi di U2 e Pink Floyd: l’esposizione è composta da oltre 300 dischi fra 33, 45, 78 e 100 giri, sagomati, colorati, trasparenti, box e stampe speciali a tiratura limitata italiane e straniere, dischi con errori o ritirati dal mercato, formati anomali come 6 e 8 pollici, cartucce Stereo 8, musicassette, miniCD, biglietti di concerti, riviste musicali anni ’60, ’70 e ’80, libri, memorabilia, poster, cartonati e t-shirt.

Nerovinile

Sullo sfondo un originale televisore in bianco e nero Brionvega ALGOL 11 del 1975 proietterà filmati storici e inediti di concerti e videoclip. Completeranno la mostra radio e TV d’epoca, grammofoni, giradischi, fonovaligie, radioline, registratori a bobine, cineprese e VHS.

 

SEZIONI IN MOSTRA

Edizioni limitate e rarità

Dal ‘900 ai giorni nostri

Dischi picture, sagomati e colorati

Memorabilia e bootlegs

Music Aid

Top vendite e live

Colonne sonore e sigle TV

Edizioni speciali del Record Store Day

BACCO WINE PAINTING

La storia del vino si fonde con la storia dell’arte secondo un connubio nato nel Rinascimento: durante Enoritmo tre artisti si esibiranno in una performance unica e inaspettata dipingendo con il solo vino, il trasporto dell’ebbrezza e l’ispirazione del folle mito del Dio Bacco.

 A cura di Laura Fava e Luca Scopetti

venerdì 8 giugno

ALESSIA MAZZEI

sabato 9 giugno

EUGENIO BUCCI

domenica 10 giugno

CHIARA MACCHI

RICERCA E FORMAZIONE NELLA FILIERA BRASSICOLA

Per gli amanti della birra La Staffetta allestirà uno spazio dedicato a BeeRiver, presentando tre produzioni artigianali

e le attività dedicate alla formazione e alla ricerca nell’ambito della filiera brassicola.

accademica

Birra a basso contenuto di glutine prodotta in collaborazione con il Birrificio Vapori di Birra, il Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Pisa e il CERB di Perugia. Lo stile Belgian Ale è sostenuto da malti caramellati che esaltano la morbidezza, le tostature e i leggeri sentori floreali e di frutta a bacca scura matura.

 

hempitaly

Birra brassata con canapa dell’Azienda Agricola Biologica Carmazzi, prodotta in collaborazione con il Birrificio Vapori di Birra e la Facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa. L’aggiunta di canapa sativa conferisce allo stile Blonde Ale un profilo aromatico unico (erbaceo citrale).

ipagea

Birra Indian Pale Ale derivata dall’incontro delle birre di frumento tedesche con le birre luppolate americane: il risultato è una birra complessa da un punto vista aromatico e gusto olfattivo grazie all’impiego di luppoli americani e australiani, che assicurano un corredo sensoriale balsamico fruttato.

COME ARRIVARE

dove siamo

La Stazione Leopolda si trova a Pisa in Piazza Guerrazzi, a pochi minuti dalla Stazione Ferroviaria, dall’Aeroporto Galileo Galilei e dalle uscite (Pisa Centro) della Superstrada FI-PI-LI e delle Autostrade A 12 (Genova – Livorno) e A 11 (Firenze – Mare).

in auto

Per raggiungere la Leopolda in auto è possibile prendere la Superstrada FI-PI-LI, uscire a Pisa Centro e seguire le indicazioni per il centro città. Una volta superato il ponte sulla ferrovia, girare a sinistra e poi subito a destra in Via Fratti fino a Piazza Guerrazzi.

parcheggio

Per posteggiare agevolmente la macchina è possibile utilizzare i nuovi parcheggi Pisamover e raggiungere la Leopolda dopo un breve tragitto a piedi. Al parcheggio Aurelia si accede dall’uscita Pisa Ovest – Darsena Pisana della superstrada FI-PI-LI (l’ingresso è collocato in corrispondenza della rotatoria sulla Strada Aurelia verso Pisa).

Tariffe giornaliere a partire da 2,50 Euro

www.pisa-mover.com

orari di apertura

Venerdì 8 giugno h 18.00 – 1.00

Sabato 9 giugno h 18.00 – 1.00

Domenica 10 giugno h 18.00 – 24.00

ingresso

Calice Enoritmo 5 Euro

Gettone per le degustazioni 2 Euro

Pacchetto con calice e tre gettoni 10 Euro

L’ingresso alla manifestazione è libero.

per informazioni

Stazione Leopolda

Piazza Guerrazzi – Pisa

Tel. 05021531

info(at)leopolda.it

FISAR
ANAG
Logo PFF