(1)    Stimato applicando ai dati di bilancio del 31 dicembre 2016 i parametri indicati a regime, considerando l’assorbimento totale delle imposte differite attive (DTA) relative all’affrancamento del goodwill e alle rettifiche su crediti, l’atteso assorbimento delle DTA relative alle perdite pregresse e il Danish compromise (per cui gli investimenti assicurativi vengono trattati come attivi ponderati per il rischio anziché dedotti dal capitale, con un beneficio di 14 centesimi di punto). Whatsapp da record: 63 miliardi di messaggi scambiati il 31 dicembre. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE SUPERIORE AI REQUISITI NORMATIVI ANCHE NELLO SCENARIO AVVERSO DELLO STRESS TEST: COMMON EQUITY RATIO PRO-FORMA A REGIME AL 12,9% TENENDO CONTO DELLA PROPOSTA DI DIVIDENDI. 7 [solo testo] Repubblica Venerdi 31-12-2020 UNA NAVE ELETTRICA … Nel 2016, l’utile netto è stato pari a 3.111 milioni, rispetto ai 2.739 milioni del 2015; escludendo l’ammontare di tributi e altri oneri riguardanti il sistema bancario, l’utile netto del 2016 è risultato pari a 3.670 milioni di euro rispetto a 3.091 milioni del 2015; ●    risultato della gestione operativa a 1.816 milioni di euro nel quarto trimestre 2016, in crescita del 19,4% rispetto al quarto trimestre 2015, con una dinamica su base annua in forte miglioramento in confronto ai precedenti trimestri del 2016, che avevano registrato un +8,8% per il terzo trimestre, un -7% per il secondo e un -18,6% per il primo rispetto ai corrispondenti trimestri del 2015; ●    proventi operativi netti a 4.172 milioni di euro nel quarto trimestre 2016, in aumento del 4,5% rispetto al quarto trimestre 2015 e dello 0,8% rispetto al terzo trimestre 2016;●    commissioni a 2.018 milioni di euro nel quarto trimestre 2016, in crescita del 15,6% rispetto al terzo trimestre 2016 e del 7,5% rispetto al quarto trimestre 2015, con una dinamica su base annua in forte miglioramento in confronto ai precedenti trimestri del 2016, che avevano registrato una stabilità per il terzo trimestre, un -4,8% per il secondo e un -5,6% per il primo rispetto ai corrispondenti trimestri del 2015;●    elevata efficienza, con un cost/income al 51,2% nel 2016, tra i migliori nell’ambito delle maggiori banche europee;●    riduzione dei costi operativi, scesi a 8.674 milioni nel 2016, -0,7% rispetto al 2015, a seguito di una diminuzione del 3,7% delle spese amministrative e di una sostanziale stabilità delle spese del personale; _________ (5)    Nota metodologica sul perimetro di consolidamento a pagina 24. ... Record di iscritti per l’Atleticom We Run Rome, al via il 31 dicembre© ANSA. Conteggio SIDC. Le previsioni e le stime ivi formulate si basano su informazioni a disposizione di Intesa Sanpaolo alla data odierna. 2016, VS € 917 MLN NEL 3° TRIM. In quest’ambito, i crediti in sofferenza si attestano a 14.895 milioni di euro rispetto ai 14.973 milioni del 31 dicembre 2015, con un’incidenza sui crediti complessivi pari al 4,1% (4,3% al 31 dicembre 2015) e un grado di copertura al 60,6% (61,8% a fine 2015). 31 Dicembre 2016 Nessun commento Share: Nuove misure sulla salvaguardia della sicurezza e della qualità dell’edificato in Calabria dopo che la giunta regionale, nei giorni scorsi ha approvato una legge ad hoc che – tra le altre cose – proroga al 31 dicembre 2018 il cosidetto “Piano casa”. 2015 •  +0,8% VS 3° TRIM. tgla7d 31.12.2020. embed; Risoluzione desiderata: I principali ... 23.477 casi e 555 morti Vaccini. 2016, VS € 628 MLN NEL 3° TRIM. E’ evidente come questa applicazione abbia di fatto reinventato il modo di comunicare attraverso i cellulari, mandando definitivamente in pensione gli SMS, ma non solo. Down Under sta scoppiando l'estate, e che estate. Da gennaio 2016 è direttrice artistica della Fondazione Arte Nova. dell'ex ospedale di Sant'Andrea a Vercelli" (2016), "Hospitalia. I risultati effettivi possono differire significativamente (ed essere più negativi di) da quelli previsti o impliciti nei dati previsionali. Oltre un terzo delle persone decedute per Covid-19 nel Lazio sono morte nel solo mese di dicembre Leggi l'articolo completo: Covid, record di morti a dicembre: in so...→ 2021-12-31 4 / 312 La Divisione Private Banking nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 1.740 milioni, +3,6% rispetto a 1.680 milioni del 2015, pari a circa il 10% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (10% anche nel 2015);-    costi operativi per 534 milioni,    +0,4%     rispetto a 532 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 1.206    milioni, +5,1% rispetto a 1.148 milioni del 2015;    -    un cost/income ratio al 30,7% rispetto al 31,7% del 2015;    -    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 38 milioni, rispetto a 39 milioni del 2015;    -    un risultato corrente lordo pari a 1.168 milioni, +5,3% rispetto a 1.109 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 710 milioni, +7,1% rispetto a 663 milioni del 2015. 2015. Le scelte strategiche perseguite hanno permesso a Intesa Sanpaolo di confermarsi come uno dei gruppi bancari più solidi a livello internazionale, i cui punti di forza - oltre a quanto precedentemente detto in merito alla qualità dei crediti e al livello dei coefficienti patrimoniali - sono costituiti da una robusta liquidità e da un leverage contenuto.Con riferimento alla liquidità, Intesa Sanpaolo si caratterizza per: -    un’elevata liquidità prontamente disponibile (inclusi gli attivi stanziabili presso le Banche Centrali ricevuti a collaterale ed esclusi quelli dati a collaterale), pari a 150 miliardi di euro a fine dicembre 2016, -    un elevato ammontare di attività liquide (comprendenti la liquidità prontamente disponibile - esclusi gli attivi stanziabili ricevuti a collaterale - e gli attivi stanziabili dati a collaterale), pari a 96 miliardi di euro a fine dicembre 2016,-    operazioni di finanziamento con BCE per ottimizzare il costo del funding e supportare gli investimenti delle aziende clienti pari mediamente nel quarto trimestre del 2016 a 41,5 miliardi di euro (27,6 miliardi mediamente nel primo trimestre 2016, 27,7 miliardi mediamente nel secondo trimestre 2016, 36,4 miliardi mediamente nel terzo trimestre 2016 e 23,2 miliardi mediamente nel 2015), costituite interamente dall’operazione TLTRO con scadenza quadriennale (a metà dicembre 2016 il Gruppo ha partecipato alla terza operazione TLTRO II per un ammontare pari a circa 3,5 miliardi di euro, dopo avere partecipato a fine giugno 2016 alla prima operazione TLTRO II per circa 36 miliardi, a fronte del rimborso integrale del finanziamento TLTRO I in essere per 27,6 miliardi di euro, e a fine settembre 2016 alla seconda operazione TLTRO II per circa 5 miliardi);-    fonti di raccolta stabili e ben diversificate, con raccolta diretta - bancaria - da clientela (inclusi i titoli emessi) costituita per il 73% dalla componente retail,-    raccolta a medio lungo termine per circa 12 miliardi nel 2016, di cui circa 5 miliardi relativi alla componente retail,-    per quanto riguarda la componente wholesale della raccolta a medio lungo termine nel 2016, operazioni benchmark di Additional Tier 1 per 1,25 miliardi di euro, subordinati di tipo Tier 2 per 1,5 miliardi di dollari e covered bond per 1,25 miliardi di euro (per quasi il 90% collocate presso investitori esteri).Il leverage ratio al 31 dicembre 2016 è pari a 6,3% applicando i criteri transitori in vigore per il 2016 e a 6% applicando i criteri a regime, valori tra i migliori nel confronto con i principali gruppi bancari europei. Foto del Giorno 161231 #668. La stima del common equity ratio pro-forma del Gruppo a regime è pari al 12,9% (13,1% al 31 dicembre 2015), applicando ai dati di bilancio del 31 dicembre 2016 i parametri indicati a regime e considerando l’assorbimento totale delle imposte differite attive (DTA) relative all’affrancamento del goodwill e alle rettifiche su crediti, l’atteso assorbimento delle DTA relative alle perdite pregresse e il Danish compromise (per cui gli  investimenti assicurativi vengono trattati come attivi ponderati per il rischio anziché dedotti dal capitale, con un beneficio di 14 centesimi di punto). Nel 2015 erano pari a 352 milioni e comprendevano un apporto positivo di 211 milioni inerente una vertenza.L’utile dei gruppi di attività in via di dismissione ammonta a 952 milioni di euro, comprendenti 881 milioni di plusvalenza derivante dalla cessione di Setefi e Intesa Sanpaolo Card, rispetto a 87 milioni del 2015. 2016 VS 3° TRIM. In quest’ambito, nel quarto trimestre 2016 gli interessi netti ammontano a 1.748 milioni di euro, in diminuzione del 6% rispetto ai 1.859 milioni del terzo trimestre 2016 e del 9,2% rispetto ai 1.926 milioni del quarto trimestre 2015. L’assegnazione di riserve sarà soggetta allo stesso regime fiscale della distribuzione di dividendi. La creatura di Brian Acton e Jan Koum, acquistata da Facebook nel 2009 per 19 miliardi di dollari, continua a mantenere salda la propria leadership, facendo registrare annualmente nuovi record. Eredità puntata numero 3502 record. 0. (Dati aggiornati al 27 ottobre 2017) Soltanto a metà dicembre il Paese nel suo complesso ha adottato un lockdown duro. ALLEGATO A INDAGINE SULL’AGRITURISMO - al 31 dicembre 2016 TRACCIATO RECORD DEL MODELLO DI RILEVAZIONE Posizione Lunghezza Da col. A col. Codice Descrizione Note Localizzazione dell’azienda agrituristica 1 2 1 -:- 2 01 -:- 20 Regione Cfr. 2016;DA € 697 MLN DEL 3° TRIM. © Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma con decreto n° 225/2015. I risultati per area di Business La Divisione Banca dei Territori include:-    clientela Retail (clienti privati con attività finanziarie fino a 100.000 euro e attività/aziende con bassa complessità di esigenze);-    clientela Personal (clienti privati con attività finanziarie da 100.000 euro a un milione di euro);-    clientela Imprese, costituta da aziende con fatturato di gruppo non superiore a 350 milioni.Nella Divisione sono inoltre incluse le controllate Banca Prossima, che opera - attraverso le filiali del Gruppo con presidi locali e specialisti dedicati - al servizio degli enti nonprofit, e Mediocredito Italiano, che è il Polo della Finanza di Impresa.La Divisione Banca dei Territori nel quarto trimestre 2016 registra: -    proventi operativi netti per 2.166 milioni, +0,9% rispetto a 2.146 milioni del terzo trimestre 2016;    -    costi operativi per 1.275 milioni, +6,4% rispetto a 1.198 milioni del terzo trimestre 2016;-    un risultato della gestione operativa di 891 milioni, -6,1%    rispetto a 949     milioni del terzo trimestre 2016;    -    un cost/income ratio al 58,9% rispetto al 55,8% del terzo trimestre 2016;    -    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 557 milioni, rispetto a 579 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato corrente lordo pari a 1.161 milioni, rispetto a 392 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato netto pari a 983 milioni, rispetto a 211 milioni del terzo trimestre 2016. Si precisa che la società di revisione sta completando la revisione legale del bilancio. Tali previsioni e stime comportano rischi ed incertezze che potrebbero avere un impatto significativo sui risultati attesi e si fondano su assunti di base. I nostri clienti, i laboratori diagnostici, sono stati posti come sempre al centro di ogni nostra (4)    Dopo la deduzione dei dividendi proposti per l’esercizio 2016 e delle cedole maturate sulle emissioni di Additional Tier 1. La presente comunicazione e le informazioni ivi contenute non hanno finalità di né costituiscono in alcun modo consulenza in materia di investimenti. 2016,ESCLUDENDO L'AMMONTARE DI TRIBUTI E ALTRI ONERIRIGUARDANTI IL SISTEMA BANCARIO (°). Nuovo record: ecco l’anello con 12.638 diamanti Una meraviglia entrata nel Guinness dei Primati per il maggior numero di pietre incastonate in un incredibile anello - di E.B. E’ confermato l'impegno alla distribuzione di dieci miliardi di euro di dividendi cash complessivi, indicato nel Piano di Impresa, per il quadriennio 2014-2017. 2016, A € 2.356 MLN DA € 2.117 MLN DEL 3° TRIM. Collabora, inoltre, come curatrice con il Museo Villa Bernasconi a Cernobbio (CO). TgLa7d del 31 dicembre 2020 . Le commissioni nette sono pari a 2.018 milioni di euro, in aumento del 15,6% rispetto ai 1.745 milioni del terzo trimestre 2016. 31 dicembre 2020 – brindiamo insieme al nuovo anno Posted By Giuliano Posenato on 31 Dicembre 2020 2020 : 51 anni dal lontano 1969, l’inizio della nostra grande famiglia dal nome P.B.M. Il risultato dell’attività di negoziazione di 247 milioni del quarto trimestre 2016 si confronta con i 57 milioni del quarto trimestre 2015, trimestre in cui l’apporto della componente relativa alla clientela era stato di 44 milioni, quello della componente di capital markets e attività finanziarie AFS di 21 milioni, quello dell’attività di trading e tesoreria negativo per 10 milioni e quello dei prodotti strutturati di credito di 2 milioni. Tale distribuzione, se approvata dall’Assemblea, avrà luogo a partire dal giorno 24 maggio 2017 (con stacco cedole il 22 maggio e record date il 23 maggio). Dillo con un torta. I record danesi del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione, da un nuotatore rappresentante la Danimarca. Tesla, Elon Musk conferma notevoli miglioramenti al sistema FSD, Asteroide è mistero: materiale artificiale trovato nei frammenti. E’ il caso di quanto accaduto il 31 dicembre del 2016. Considerando, oltre alle rettifiche specifiche, anche il valore delle garanzie relative alle sofferenze, il grado di copertura complessivo delle stesse è pari al 153% includendo le garanzie reali e al 160% includendo anche le garanzie personali. (8)    A fronte di un utile netto consolidato del Gruppo pari a 3.111 milioni di euro e di un utile individuale della Capogruppo pari a 1.760 milioni di euro, la proposta prevede la distribuzione cash di 1.655.900.556,48 euro come dividendi a valere sull’utile d’esercizio (corrispondenti a 9,8 centesimi per ciascuna azione ordinaria e a 10,9 centesimi per ciascuna azione di risparmio) e di 1.343.382.171,68 euro come assegnazione di riserve a valere sulla Riserva sovrapprezzi di emissione (corrispondenti a 8 centesimi per ciascuna azione, ordinaria e di risparmio). Senza queste riclassificazioni si sarebbe registrato un impatto ante imposte positivo sul risultato dell’attività di negoziazione del quarto trimestre 2016 pari a 6 milioni (un impatto negativo di 9 milioni nel 2016, positivo di 2 milioni nel 2015, di 60 milioni nell’esercizio 2014, di 94 milioni nell’esercizio 2013 e di 135 milioni nell’esercizio 2012, negativo di 11 milioni nel 2011, positivo di 92 milioni nel 2010 e di 73 milioni nel 2009, negativo di 460 milioni nel 2008) e un impatto negativo ante imposte direttamente sul patrimonio netto al 31 dicembre 2016 pari a 894 milioni (con un impatto positivo di 19 milioni nel quarto trimestre 2016 e negativo di 210 milioni nel 2016). Le commissioni nette sono pari a 7.287 milioni di euro, in flessione dello 0,7% rispetto ai 7.342 milioni del 2015. La Divisione Corporate e Investment Banking nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 3.385 milioni, +8% rispetto a 3.134 milioni del 2015, pari a circa il 20% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (18% nel 2015);-    costi operativi per 957 milioni,    +1,5%     rispetto a 943 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 2.428    milioni, +10,8% rispetto a 2.191 milioni del 2015;-    un cost/income ratio al 28,3% rispetto al 30,1% del 2015;-    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 343 milioni, rispetto a 223 milioni del 2015;-    un risultato corrente lordo pari a 2.118 milioni, +7,6% rispetto a 1.968 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 1.448 milioni, +6,8% rispetto a 1.356 milioni del 2015.La Divisione Banche Estere (11) presidia l’attività del Gruppo sui mercati esteri nei quali è presente tramite banche controllate e partecipate che svolgono attività di commercial banking, fornisce indirizzo, coordinamento e supporto alle controllate, è responsabile della definizione delle linee strategiche di sviluppo del Gruppo relativamente alla presenza diretta sui mercati esteri, con esplorazione sistematica e analisi di nuove opportunità di crescita sui mercati già presidiati e su nuovi mercati, del coordinamento dell’operatività delle banche estere e della gestione delle relazioni delle banche estere con le strutture centralizzate della Capogruppo e con le filiali o altri uffici esteri della Divisione Corporate e Investment Banking. Infatti, la concorrente Telegram integra decisamente molte più funzioni, e dunque Whatsapp sarà chiamata a rinnovarsi profondamente e, soprattutto, ad introdurre le medesime funzionalità. _________(9)    In occasione della redazione del resoconto intermedio al 30 settembre 2008, sono intervenute - a seguito della crisi finanziaria internazionale - alcune modifiche nei principi contabili internazionali IAS, omologate dalla Commissione Europea, che in estrema sintesi hanno consentito di riclassificare - in determinate circostanze che si configurino come eventi inusuali - strumenti finanziari non quotati, o non più quotati, in un mercato attivo e non più detenuti per finalità di negoziazione o disponibili per la vendita: in particolare dalla categoria degli strumenti di trading  a quella delle attività disponibili per la vendita o delle attività detenute fino alla scadenza o dei finanziamenti e crediti e dalla categoria delle attività disponibili per la vendita a quella dei finanziamenti e crediti. 2015, -7% NEL 2° TRIM. Il bilancio d’esercizio verrà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea ordinaria prevista per il 27 aprile 2017. 29 Dicembre 2016. All. Nello scenario avverso dello stress test al 2018, il Common Equity ratio è risultato pari al 10,2%;●    elevata liquidità e forte capacità di funding: attività liquide per 150 miliardi di euro ed elevata liquidità prontamente disponibile per 96 miliardi, a fine dicembre 2016; rispettati già oggi i requisiti di liquidità Liquidity Coverage Ratio e Net Stable Funding Ratio di Basilea 3, in largo anticipo sulla data prevista per l’entrata in vigore a regime (2018); operazioni di finanziamento con BCE per ottimizzare il costo del funding e supportare gli investimenti delle aziende clienti pari mediamente nel quarto trimestre del 2016 a 41,5 miliardi di euro (27,6 miliardi mediamente nel primo trimestre 2016, 27,7 miliardi mediamente nel secondo trimestre 2016, 36,4 miliardi mediamente nel terzo trimestre 2016 e 23,2 miliardi mediamente nel 2015), costituite interamente dall’operazione TLTRO con scadenza quadriennale (a metà dicembre 2016 il Gruppo ha partecipato alla terza operazione TLTRO II per un ammontare pari a circa 3,5 miliardi di euro, dopo avere partecipato a fine giugno 2016 alla prima operazione TLTRO II per circa 36 miliardi, a fronte del rimborso integrale del finanziamento TLTRO I in essere per 27,6 miliardi di euro, e a fine settembre 2016 alla seconda operazione TLTRO II per circa 5 miliardi);●    dividendi cash per 3 miliardi di euro: il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi ha deliberato di proporre alla prossima Assemblea ordinaria la distribuzione di 17,8 centesimi di euro per azione ordinaria e 18,9 centesimi per azione di risparmio, al lordo delle ritenute di legge. 2016 E € 923 MLN NEL 4° TRIM. Recensione Western Digital My Passport SSD: produttività in ogni dove! Queste previsioni e stime comprendono, ma non si limitano a, tutte le informazioni diverse dai dati di fatto, incluse, senza limitazione, quelle relative alla posizione finanziaria futura di Intesa Sanpaolo e ai risultati operativi, la strategia, i piani, gli obiettivi e gli sviluppi futuri nei mercati in cui Intesa Sanpaolo opera o intende operare.A seguito di tali incertezze e rischi, si avvisano i lettori che non devono fare eccessivo affidamento su tali informazioni di carattere previsionale come previsione di risultati effettivi. Più precisamente, la proposta prevede la distribuzione di 2.999.282.728,16 euro (8), risultante da un importo unitario di 17,8 centesimi di euro per ciascuna delle n. 15.859.786.585 azioni ordinarie e di 18,9 centesimi di euro per ciascuna delle n. 932.490.561 azioni di risparmio; non verrà peraltro effettuata alcuna distribuzione alle azioni proprie di cui la Banca si trovasse eventualmente in possesso alla record date. I record ucraini del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione, da un nuotatore rappresentante l'Ucraina. Il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2016 verranno sottoposti all’approvazione del Consiglio di Amministrazione previsto per il 21 febbraio 2017. Sabato 31 Dicembre 2016 torna la l'ATLETICOM WE RUN ROME, la 10 km più bella del mondo giunta ormai alla … _________(°)    Contributi ordinari e straordinari al fondo di risoluzione, contributi ordinari al fondo di garanzia dei depositi e oneri relativi alle rettifiche di valore riguardanti Atlante e lo schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Torino, Milano, 3 febbraio 2017 –  Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo, riunitosi in data odierna, ha approvato i risultati d’esercizio e consolidati al 31 dicembre 2016 (5). E’ possibile consultare l’informativa estesa, negare il consenso ai cookie o personalizzarne la configurazione alla sezione dedicata (Privacy - Cookie policy). Recensione SSD Western Digital Blue: qualità ed affidabilità, Il trucco per migliorare le prestazioni del PC portatile o fisso…, Dark Web: ecco la guida completa per accedere con il proprio…, Smartphone: come capire se è stato intercettato e quali lo impediscono, Google: i trend del 2020 per regali di Natale dal successo…. 2016 IN CRESCITA VS 3° TRIM. La Divisione Banche Estere nel quarto trimestre 2016 registra:-    proventi operativi netti per 468 milioni, -11,3% rispetto a 527 milioni del terzo trimestre 2016;    -    costi operativi per 245 milioni, +2,1% rispetto a 240 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato della gestione operativa di 223 milioni,     -22,6% rispetto a 287 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un cost/income ratio al 52,4% rispetto al 45,5% del terzo trimestre 2016;    -    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 97 milioni, rispetto a 44 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato corrente lordo pari a 159 milioni, -35% rispetto a 245 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato netto pari a 124 milioni, -34,6%    rispetto a 190     milioni del terzo trimestre 2016. Il complesso dei crediti deteriorati (in sofferenza, inadempienze probabili e scaduti/sconfinanti) ammonta - al netto delle rettifiche di valore - a 29.767 milioni di euro, in diminuzione del 10% rispetto ai 33.086 milioni del 31 dicembre 2015. In Australia è caldo record. 31Run (Milano) - 31 dicembre 2016 Per concludere l'anno nel modo migliore era quello ... E con questo ho concluso "definitivamente" l'anno 2016 che ritengo sicuramente l'anno del record grazie alle 82 gare portate tutte quante a …