L’ammonimento del questore: la “via” amministrativa prevista dal legislatore in materia di stalking , violenza domestica e cyberbullismo . La pena prevista è la reclusione da un anno a sei anni e sei mesi. Se vuoi approfondire questo particolare aspetto, ti consiglio di leggere il mio articolo dal titolo Denuncia per stalking: quali conseguenze? Difendersi dall’ammonimento del questore è importante perché questo provvedimento non è privo di conseguenze. Come anticipato, l’ammonimento del questore rappresenta una specie di ultimatum perché, se l’ammonito continuerà con la persecuzione, verrà senz’altro processato, senza nemmeno esserci bisogno di una successiva querela: dice, infatti, la legge che si procede d’ufficio quando lo stalking è commesso da soggetto già ammonito. III, sentenza 6 giugno 2016, n. 2419), il questore, nell’ambito dei suoi poteri discrezionali, può valutare se e quando emanare il provvedimento di ammonizione; peraltro, oltre a essere titolare del potere di emettere o meno la misura, egli può decidere se emanare senza indugio il provvedimento di ammonizione, oppure se le circostanze consentano di avvisare il possibile destinatario dell’atto, emanare l’avviso di avvio del procedimento, previsto dall’art. proceda all’ammonimento verso il Sig. Denuncia per stalking: quali conseguenze? _____, significando che nei confronti del medesimo si riserva la facoltà di sporgere querela nei previsti termini di legge. Adito il prefetto, quest’ultimo dovrà confermare o meno la fondatezza di quanto dichiarato nella richiesta di ammonimento, specificando i comportamenti ritenuti potenzialmente pericolosi o che generino ansia. Nella seconda ipotesi, invece, la vittima non vuole che si cominci un processo, ma chiede al questore che venga inviato al presunto stalker un ultimatum, un vero e proprio avvertimento con cui si intima di cessare dalla propria condotta molesta, pena la possibilità di rispondere del reato di stalking aggravato. Angelo Greco e iscritta presso il Tribunale di Cosenza, N.G.R 243/2016 - N.R. In altre parole, l’ammonimento deve basarsi sulla ragionevole convinzione che degli atti persecutori siano stati commessi. E’ una procedura sui generis che non è concretamente disciplinata dalla Legge ma non vi altra possibilità di interloquire con l’autorità che ha disposto l’ammonimento. Notizie di cultura e di utilità varie Contatti. In presenza di minacce considerate non gravi, invece, la rinuncia alla querela estingue il reato e, di conseguenza, consente all’imputato di evitare la condanna penale. Innanzitutto, come anticipato sul finire del precedente paragrafo, l’ammonimento rende procedibile d’ufficio il reato di stalking: ciò significa che, in futuro, chiunque potrà segnalare alle autorità gli atti persecutori della persona già ammonita, innescando così un procedimento in piena regola. 8, comma 1, d.l. L'istanza di ammonimento che si rivolge al Questore è la prima forma di tutela apprestata alle vittime del reato di atti persecutori (stalking), la fattispecie prevista dalla legge n. 38 del 2009 attraverso l'introduzione dell'art. Profilo e attività. sul ricorso numero di registro generale 1527 del 2016, proposto da: -OMISSIS-, rappresentata e difesa dagli avvocati -OMISSIS-; contro Vediamo più nel dettaglio quali sono le conseguenze dell’ammonimento del questore. In poche parole, prima che ti venga comminato l’ammonimento, il questore è tenuto a convocarti e a sentire le tue ragioni. Ad esempio, se la condotta che ti è stata contestata è quella di esserti presentato più volte a casa della tua ex senza essere stato invitato, potrai allegare alla tua memoria la stampa degli screenshot dei messaggi ricevuti, nei quali si legge che, in realtà, eri andato dalla tua vecchia compagna su espresso invito di quest’ultima. 384 bis c.p.p. Scatta il cartellino giallo: un ammonimento, orale, comminato dal questore, che non ha risvolti penali se l’atto persecutorio – così come individuato dalla nuova legge entrata in vigore tre anni fa – non ha seguito. Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (Sezione Seconda, sentenza 176, 1 febbraio 2017) ha pronunciato la presente. Anche in queste ipotesi, l’ammonimento del questore si sostanzia in un’intimazione di carattere preventivo, dissuasivo e cautelare, eventualmente volto a dare vere e proprie prescrizioni comportamentali che si adeguino al caso concreto, indicando all’ammonito le possibili conseguenze delle sue condotte non conformi alla legge. In alcuni casi, però, esistono altri strumenti per far valere le proprie ragioni: è ciò a cui ha pensato l’ordinamento giuridico allorquando ha introdotto l’istituto dell’ammonimento del questore. Dunque, il questore invierà allo stalker un formale avvertimento solamente se riterrà fondata la segnalazione della persona offesa. L’ammonimento del questore: la “via” amministrativa prevista dal legislatore in materia di stalking , violenza domestica e cyberbullismo . 612 bis nel codice penale. Circa due mesi fa ho ricevuto una notifica da parte dei Carabinieri a riguardo di una procedura avviata nei miei confronti di ammonimento da parte del Questore per stalking. 7 e 8 del D.L. n. 279 del 7 aprile 2016. si viene avvertiti dalla polizia in caso colei che ha proposto l’ammonimento dovesse ritirarlo . Non sono ammesse, però, segnalazioni anonime, ma viene garantita la segretezza delle generalità di chi segnala la situazione. Poiché l’avviso di convocazione del questore non è altro che una comunicazione di avvio di un procedimento puramente amministrativo, hai diritto anche a prendere visione dell’istanza di ammonimento che è stata rivolta contro di te. proceda alla completa identificazione ed all’ammonimento nei confronti del Sig. ***, c.f. sull'Immigrazione 4. Dunque, il questore può omettere di comunicare l’avviso di avvio del procedimento nei casi di maggiore urgenza, provvedendo a notificare direttamente il provvedimento di ammonizione. 70121 BARI-VIA ARGIRO 90 C/O STUDIO LEGALE PROF.AVV.GIORGIO COSTANTINO & ASSOCIATI 75024 MONTESCAGLIOSO-VIA MOLINELLO 3 TEL. Il Collegio, prima di affermare l’infondatezza del ricorso, la correttezza amministrativa e l’adeguata istruttoria evidenzia che l’art. Il questore valuta l’eventuale adozione di provvedimenti in materia di armi e munizioni. Gaetano Iannotta ed, agli effetti del presente giudizio, domiciliato presso la Segreteria del T.A.R. segnalazione del Prof. Avv. Angelo Greco e iscritta presso il Tribunale di Cosenza, N.G.R 243/2016 - N.R. 1.-Come già esposto con sentenza parziale n. -OMISSIS-, il ricorrente ha impugnato, con ricorso r.g.-OMISSIS-al TAR per la Lombardia, Sezione di Brescia, il verbale di ammonimento orale “a tenere una condotta conforme alla Legge e a non insistere in condotte costituenti a qualsiasi titolo atti persecutori”, ex artt. sul ricorso numero di registro generale 5349 del 2010, proposto da: F.P., rappresentato e difeso dall’Avv. 612 bis nel codice penale. 40 e 53 c.p.a.) Ammonimento del questore in caso di percosse o di lesioni in ambito domestico ex art. Dove siamo. Nel procedimento contro il ministero dell’Interno l’uomo e’ stato difeso dall’avocato Alessandro Rosa, del Foro dell’Aquila. Peraltro, in assenza del provvedimento vero e proprio non sarebbero nemmeno specificabili i motivi del ricorso. This video is unavailable. Stato, sez. Si segnala l'interessante (e recente) sentenza del Tribunale regionale di giustizia amministrativa di Bolzano (24 giugno 2015, n. 262), che ha annullato il diniego di revoca del provvedimento di ammonimento del Questore in materia di c.d. L'istanza di ammonimento che si rivolge al Questore è la prima forma di tutela apprestata alle vittime del reato di atti persecutori (stalking), la fattispecie prevista dalla legge n. 38 del 2009 attraverso l'introduzione dell'art. In particolare, il prefetto dovrà confermare o meno la fondatezza di quanto dichiarato nella richiesta di ammonimento, specificando i comportamenti ritenuti potenzialmente pericolosi o che generino ansia. Ammonimento per stalking: diniego di accesso agli atti produce una lesione delle facoltà partecipative del destinatario della comunicazione di inizio procedimento di importanza tale da determinare l’illegittimità del provvedimento finale adottato, sulla base di un contraddittorio incompleto. Oppure una volta rifiutata la prima richiesta l'acceso è negato definitivamente ?? Le formalità da seguire sono le seguenti: - Termine per il ricorso: 30 giorni dalla comunicazione o notizia certa del provvedimento. Il/La sottoscritto/a, per i motivi sopra narrati, ribadisce la propria volontà affinché la S.V. Il ricorso al prefetto può essere presentato solamente contro il provvedimento amministrativo definitivo, cioè contro l’ammonimento vero e proprio; di conseguenza, qualora questo non sia stato ancora emanato, occorrerà attenderne l’emissione e poi provvedere a impugnarlo entro trenta giorni. In tal caso, nonostante la vittima decida di ritirare la denuncia, il processo penale proseguirà lo stesso. Nulla impedisce che tu possa depositare una memoria scritta e altri documenti idonei a discolparti. | Codice Univoco: M5UXCR1 | IBAN: IT 07 G 02008 16202 000102945845 - Swift UNCRITM1590, Supporto legale 100% online per avviare e gestire la tua attività, Questo sito contribuisce alla audience di, Richiedi una consulenza ai nostri professionisti. Non è possibile saltare uno scalino o ricorrere due volte, prima al prefetto e poi al ministro. Ovviamente, l’assenza della vittima (la parte querelante) renderà più facile l’assoluzione e la pubblica accusa difficilmente riuscirà a portare a compimento la condanna. ...se successivamente si ricorre al TAR si può richiedere ancora l'accesso agli atti ? Nico Nobis. Cassa di Previdenza e deontologia forense. Ma non solo. Notizie di cultura e di utilità varie | © Riproduzione riservata Nel caso esposto sembra di capire che sia stato notificato solamente l’avviso di avvio del procedimento, ma non l’ammonimento vero e proprio; in altre parole, la convocazione non dovrebbe ancora esserci stata. Il ricorso deve essere proposto nel termine di trenta giorni dalla data della notifica o della comunicazione in via amministrativa del provvedimento del Questore … Nel caso in cui tu sia stato segnalato per il reato di stalking, per uno riconducibile a una violenza domestica o per cyberbullismo, il questore, prima di emanare l’ammonimento, è tenuto a sentire a sommarie informazioni i protagonisti della vicenda segnalata. 7 della legge n. 241 del 1990. III del 29.3.2019 Nella sentenza del 29.3.2014 la Terza Sezione del Consiglio di Stato ha innanzitutto rammentato che, “alla stregua della disciplina dettata dall’art. 1.-Come già esposto con sentenza parziale n. -OMISSIS-, il ricorrente ha impugnato, con ricorso r.g.-OMISSIS-al TAR per la Lombardia, Sezione di Brescia, il verbale di ammonimento orale “a tenere una condotta conforme alla Legge e a non insistere in condotte costituenti a qualsiasi titolo atti persecutori”, ex artt. Watch Queue Queue 338.1542895 - 0835.200700 - 080.5211297 - FAX 0835.200700 - INFO@DITARANTOTAFUNO.IT Tribunale Amministrativo Regionale per la *** RICORSO per il sig. I poteri di ammonimento del questore nel reato di stalking alla luce della sentenza del TAR Lombardia-Brescia n. 183/2011 avv. Ricorso al Tar per l'annullamento di atti amministrativi (rito ordinario) (artt. Watch Queue Queue. Con il Decreto Legge n.93/2013 l’ammonimento al Questore è previsto anche per il reato di violenza domestica, e in quelli che possono essere allarmanti come ad esempio le percosse e le lesioni. Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato. Dove siamo. Al contrario, se l’ammonimento è già stato notificato e sono trascorsi due mesi, allora non sarà più possibile proporre il ricorso gerarchico al prefetto. A seguito di leggi successive [4], l’ammonimento del questore è stato esteso anche ai reati di violenza domestica e di cyberbullismo. Nuova misura precautelare dell'allontanamento d'urgenza dalla casa familiare ex art. Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato. stalking (art. Il Tar, Prima sezione di Lecce, ha rigettato il ricorso (come aveva già fatto in precedenza il prefetto di Brindisi) ritenendo più che validi i motivi che hanno indotto il questore di Brindisi a emettere il provvedimento. 8, comma 1, d.l. Così è … Stampa 1/2016. | Codice Univoco: M5UXCR1 | IBAN: IT 07 G 02008 16202 000102945845 - Swift UNCRITM1590, Supporto legale 100% online per avviare e gestire la tua attività, Questo sito contribuisce alla audience di, Richiedi una consulenza ai nostri professionisti. tar; stalking ricorso ammonimento; PESCARA. _____ e-mail _____ non avendo ancora sporto querela per fatti di seguito narrati, C H I E D E che la S.V. Contatti. La Legge per Tutti Srl - Sede Legale Via Francesco de Francesco, 1 - 87100 COSENZA | CF/P.IVA 03285950782 | Numero Rea CS-224487 | Capitale Sociale € 70.000 i.v. Se sei stato vittima di un reato puoi segnalare il fatto alle autorità competenti affinché si attivino per punire il colpevole; in pratica, se sporgi querela presso le forze dell’ordine farai in modo che la Procura della Repubblica apra un’indagine a carico della persona sospettata affinché si possa procedere nei suoi confronti con un processo penale. Se sei vittima di stalking, puoi fare due cose: Nel primo caso, la denuncia/querela darà l’avvio a un procedimento penale in piena regola, il quale si aprirà con le indagini preliminari a carico della persona denunciata e potrà sfociare nella celebrazione di un processo in piena regola davanti al giudice. Non posso spiegarti come ci si difende dall’ammonimento del questore se prima non ti illustro, seppur brevemente, cos’è il reato di stalking. Stalking, i poteri di ammonimento del questore- Tar Brescia, 183/2011 Sentenza del Tar Brescia, 183/2011, sulla necessità di contraddittorio tra le parti : Home page. Stalking, i poteri di ammonimento del questore- Tar Brescia, 183/2011 Sentenza del Tar Brescia, 183/2011, sulla necessità di contraddittorio tra le parti : Home page. Cassa di Previdenza e deontologia forense. Si ritiene non sia ammissibile, invece, presentarsi dal questore con dei testimoni: la legge, infatti, impone al questore un’istruttoria molto semplificata, limitata a sentire le persone direttamente coinvolte. Dunque, il termine ordinario per presentare un ricorso al prefetto contro l’ammonimento del questore è di 30 giorni dalla notifica di quest’ultimo ovvero, in assenza di una notifica vera e propria, da quando l’interessato ne abbia avuto piena conoscenza. Il consiglio è di redifere una memoria scritta di poche pagine (non più di due o tre) nelle quali esponi i fatti così come sono andati realmente. Potrai fare tutto ciò da solo, senza necessità dell’avvocato: la presenza del legale è meramente facoltativa. Note legali e privacy. | © Riproduzione riservata Il Tar Piemonte n.320 del 21 febbraio 2014 chiarisce un altro ... pubblica sicurezza avanzando richiesta al questore di ammonimento nei confronti dell’autore della condotta. Avverso il provvedimento del Questore l'ammonito proponeva ricorso contestandone la legittimità davanti al TAR. Nei prossimi paragrafi ti spiegherò cosa fare se ricevi l’ammonimento del questore e come difendersi. L’atto e’ stato pertanto impugnato dinanzi al Tar (sezione prima) dell’Aquila che nella camera di consiglio dello scorso 13 maggio ha annullato l’ammonimento per violazioni di legge. Per sottoporre il tuo caso specifico all’attenzione degli esperti del nostro network e richiedere una consulenza legale, clicca qui https://www.laleggepertutti.it/richiesta-di-consulenza, Email (obbligatoria se vuoi ricevere le notifiche), Notificami quando viene aggiunto un nuovo commento. C’è il sospetto di molestie telefoniche, di ingiurie, di pedinamenti, in una parola di stalking? Avvocati dello Studio. Nuova ipotesi di permesso di soggiorno per gli stranieri vittime di violenza domestica ex art. Guida completa alla tutela della persona ammonita: cosa fare davanti all’avviso di convocazione, come chiedere l’accesso agli atti e come fare ricorso. È possibile fare ricorso contro l’ammonimento del questore? Pertanto, facendo un normale accesso agli atti presso la questura, puoi visionare gli atti che sono stati addotti contro di te, in modo da poter preparare una difesa ancora più efficace. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria ... sul ricorso n. 277 del 2016, proposto da Ni. Gi., rappresentato e difeso dagli avv.ti Giuseppe Strangio e Giuseppe Pelle, per il presente giudizio domiciliato presso la Segreteria di questo Tribunale, in Reggio Calabria, viale Amendola n. 8/B; contro - il Ministero dell’Interno, in persona del Ministro p.t. - Termine: Il ricorso deve essere presentato entro 120 giorni dalla comunicazione (o piena conoscenza) dell'atto impugnato. Inoltre, in caso di condanna a seguito di processo, la pena è aumentata nei confronti di colui che aveva subito l’avvertimento del questore. Bisogna subito dire che l’ammonimento del questore è strettamente collegato al reato di stalking: si tratta infatti di un rimedio che la legge prevede nel caso in cui una persona sia stata segnalata per atti persecutori. Il questore, assunte se necessario informazioni dagli organi investigativi e sentite le persone informate dei fatti, ove ritenga fondata l’istanza, ammonisce oralmente il soggetto nei cui confronti è stato richiesto il provvedimento, invitandolo a tenere una condotta conforme alla legge e redigendo processo verbale. Vorrei sapere se sono ancora in tempo per fare ricorso al prefetto per la cancellazione dell’atto, dal momento che considero esagerato e tendenzioso, in base al mio effettivo comportamento avuto nei confronti della persona querelante, questo atto di procedura amministrativa avviato nei miei confronti. Secondo la legge, in tutti i casi in cui alle forze dell’ordine sia segnalato, in forma non anonima, un fatto che debba ritenersi riconducibile ai reati di percosse o lesioni personali, consumati o tentati, nell’ambito di violenza domestica, il questore, anche in assenza di querela, può procedere, assunte le informazioni necessarie da parte degli organi investigativi e sentite le persone informate dei fatti, all’ammonimento dell’autore del fatto. II n. 8145/2010, il Consiglio di Stato si è espresso in merito alla legittimità del provvedimento di ammonimento emesso dal Questore, respingendo il ricorso introduttivo. Il tribunale di primo grado infatti aveva ritenuto che poiché la recente giurisprudenza (TAR Liguria, Sez. 3 L. n. 119/2013 2. Cos’è e come difendersi dall’ammonimento del questore? è stato emesso dal questore un ammonimento chiesto da mia moglie con cui siamo in fase di separazione chiesta da lei perche essendo allontanatasi da casa senza farmi sapere nulla io la ho cercata telefonicamente e mediante messaggi. [4] L. n. 119 del 2013 per i casi di violenza domestica;  l. n. 71 del 2017 per i casi di cyberbullismo. Stampa 1/2016. Secondo giurisprudenza consolidata (Cons. Profilo e attività. È questa la sede in cui potrai difenderti ed esporre la tua versione dei fatti. Con ricorso depositato il 18 febbraio 2011, la ricorrente ha impugnato il decreto di ammonimento adottato del Questore di Milano, ex artt. Affinché il questore possa emanare il suo avvertimento, è necessario che egli compia un’indagine, seppur minima e sommaria. 18 bis T.U. della Dr.ssa Letizia Mandaglio 1 "La Legge per Tutti" è una testata giornalistica fondata dall'avv. Per la precisione, se il provvedimento di ammonizione da parte del questore non evidenzia alcuno specifico comportamento che renda ragionevole o verosimile il timore che si possa trascendere con azioni imprevedibili e spropositate, l’ammonito si può rivolgere in sede gerarchica al prefetto e quest’ultima autorità dovrà superare le perplessità del questore attuando una specifica attività investigativa. Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quinta) ha pronunciato la presente SENTENZA. The Superintendent warning: the administrative "route" envisaged by the legislator on stalking, domestic violence and cyberbullying. e sporgere, recarti dal questore e chiedergli di emettere un. grazie per il tempo che mi dedicherete, In caso stalking, la querela è irrevocabile solo quando la minaccia è reiterata e grave. 7 e 8 del D.L. Ammonimento orale: in mancanza di ragioni di urgenza, la Questura deve dare comunicazione dell'avvio del procedimento . Oppure iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. [6] Tar Lombardia – Brescia, sent. Stato, sez. Trattandosi di un procedimento amministrativo in piena regola, è possibile impugnare il provvedimento del questore con ricorso al prefetto. I poteri di ammonimento del questore nel reato di stalking alla luce della sentenza del TAR Lombardia-Brescia n. 183/2011 . Note legali e privacy. Vediamo ora come difendersi dall’ammonimento del questore. Ricevuto l’avviso di convocazione del questore, dovrai presentarti entro il termine stabilito (in genere, quindici giorni) per essere sentito. AL SIGNOR QUESTORE DELLA PROVINCIA DI_____ Il/La sottoscritto/a _____, nato/a il _____ a _____ Residente a _____ in _____ tel. Avvocati dello Studio. Secondo il nostro ordinamento giuridico, fino a quando non è proposta querela per stalking, la persona offesa può esporre i fatti all’autorità di pubblica sicurezza avanzando richiesta al questore di ammonimento nei confronti dell’autore della condotta. Se tutto ciò manca nel provvedimento del prefetto, il Tribunale amministrativo regionale può sospendere il rigetto del ricorso gerarchico avverso il provvedimento del questore, provvedendo con ordinanza in modo tale che il prefetto riesamini la posizione della parte ricorrente, riaprendo l’istruttoria e convocando la parte stessa ed i testimoni per un’audizione; il tutto entro 60 giorni, considerando che la procedura ha carattere di urgenza. Poiché il ricorso al prefetto avverso l’ammonimento del questore è un ricorso gerarchico amministrativo (D.P.R. La Legge per Tutti Srl - Sede Legale Via Francesco de Francesco, 1 - 87100 COSENZA | CF/P.IVA 03285950782 | Numero Rea CS-224487 | Capitale Sociale € 70.000 i.v. Ricorso contro l’ammonimento del questore. – se il ricorso è stato rigettato, può fare una richiesta di REVOCA dell’ammonimento al Questore. D’altronde, il richiamo alla legge sul procedimento amministrativo fa sì che siano inammissibili prove diverse da quelle documentali; la legge [5] dice i soggetti coinvolti nella procedura hanno diritto solamente: Le limitazioni alla propria difesa (che si concretizzano sostanzialmente nell’impossibilità di avvalersi di testimoni) sono giustificate dal fatto che, come accade in ogni procedimento preventivo, non è necessario che i fatti accertati costituiscano fonte di prova valida anche in un giudizio penale: è sufficiente che gli elementi raccolti siano complessivamente coerenti e attendibili, e dunque idonei a fondare il ragionevole convincimento del questore circa l’ipotesi di sussistenza del quadro di violenze domestiche e la necessità dell’intervento preventivo. https://www.laleggepertutti.it/richiesta-di-consulenza, recarti presso l’autorità delle forze dell’ordine più vicina a te (polizia, carabinieri, ecc.) L’ammonimento del questore è un rimedio relativamente recente, introdotto dalla legge [2] per offrire alla vittima di atti persecutori uno strumento diverso, più agile e veloce, rispetto alla classica denuncia/querela. Contro l’eventuale rigetto del prefetto, è possibile fare ricorso al Tar, il quale può sospendere il rigetto del ricorso gerarchico avverso il provvedimento del questore, provvedendo con ordinanza in modo tale che il prefetto riesamini la posizione della parte ricorrente, riaprendo l’istruttoria e convocando la parte stessa ed i testimoni per un’audizione: il tutto entro sessanta giorni, considerando che la procedura ha carattere di urgenza. Per quanto riguarda la sorte delle armi detenute, spetta al Prefetto, informato dal questore del provvedimento di ammonimento, valutare se adottare o meno il provvedimento di divieto di detenzione armi nei confronti del soggetto ammonito. 3. Mettiamo il caso che tu sia stato convocato dal questore per un presunto stalking; hai esposto le tue ragioni ma il questore non è convinto della tua versione e, perciò, provvede ad ammonirti formalmente. L’avviso di convocazione che ti verrà recapitato conterrà già le accuse che ti sono state rivolte dalla persona che si sente vittima della tua condotta; questo significa che avrai tutto il tempo per poter preparare un’efficace difesa. Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avvocato Mariano Acquaviva, Email (obbligatoria se vuoi ricevere le notifiche), Notificami quando viene aggiunto un nuovo commento. Secondo la giurisprudenza [6], nell’ipotesi in cui il questore emetta un provvedimento di ammonimento per stalking e, successivamente, la persona offesa non proponga querela, l’ammonito può presentare un ricorso gerarchico al prefetto per ottenere l’annullamento del provvedimento del questore. Se si è impugnato il provvedimenti davanti al TAR non si può fare il ricorso straordinario; se si è fatto il ricorso straordinario non si può ricorrere al TAR. Ricapitolando, la situazione è la seguente: D’altronde, che vi sia bisogno di un provvedimento formale di ammonimento è stabilito dalla stessa legge (art. "La Legge per Tutti" è una testata giornalistica fondata dall'avv. III, n. 4187/2018). Mettiamo il caso che tu sia stato convocato dal questore per un presunto stalking; hai esposto le tue ragioni ma il questore non è convinto della tua versione e, perciò, provvede ad ammonirti formalmente. Con questo articolo vorrei parlarti di questo particolare avvertimento mettendoci nella prospettiva di chi lo riceve. Tribunale Amministrativo Regionale per la *** RICORSO per il sig. 8, l. n. 38/2009), laddove si afferma che il questore, assunte se necessario informazioni dagli organi investigativi e sentite le persone informate dei fatti, ove ritenga fondata l’istanza, ammonisce oralmente il soggetto nei cui confronti è stato richiesto il provvedimento, invitandolo a tenere una condotta conforme alla legge e redigendo processo verbale. Lo stalking consiste nella condotta di chi perseguita una persona in modo da provocargli un continuo e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita [1]. L’ammonimento del questore potrebbe inoltre comportare altre conseguenze di tipo indiretto: ad esempio, la persona ammonita potrebbe facilmente vedersi sospesa o revocata la licenza di porto d’armi, in quanto la condotta (presunta) dello stalking farebbe venir meno in capo al soggetto ammonito i requisiti della buona condotta e dell’affidamento di non abusare delle armi, per legge [3] imprescindibili ai fini della titolarità di una licenza del genere. ***, nato il *** a ***, elettivamente domiciliato alla via ***, rappresentato e difeso dagli avvocati Rocco Luigi Ditaranto e Grazia Tafuno come da mandato in calce al presente atto. ***, c.f. Vale a dire che per un atto firmato dal questore si fa ricorso al prefetto e per quello firmato dal prefetto si fa ricorso al ministro. XXX del 2019, ha accolto il ricorso proposto dal signor Caio Quirino Corneliano avverso il decreto di ammonimento emesso in data 21 giugno 2018 dal Questore di Milano ed a lui indirizzato, col quale, ai sensi dell’art. ***, nato il *** a ***, elettivamente domiciliato alla via ***, rappresentato e difeso dagli … XXX del 2019, ha accolto il ricorso proposto dal signor Caio Quirino Corneliano avverso il decreto di ammonimento emesso in data 21 giugno 2018 dal Questore di Milano ed a lui indirizzato, col quale, ai sensi dell’art. 24 novembre 1971 n. 1199), ad esso si applica il termine previsto per tutti questi tipi di ricorso, e cioè quello di 30 giorni dal ricevimento della notifica del provvedimento.