Santo Stefano Roero ad 1 km dal centro cittadino di Canale,Villa bifamiliare su due livelli oltre alla mansarda e piano interrato, così suddivisi, piano terra ampio soggiorno, cucina abitabile e bagno, al piano superiore tre camere da letto e un bagno, locale mansarda dove si possono ricavare tre camere al Piano seminterrato tavernetta lavanderia,locale caldaia,box auto esterno. Nel 1963 fu installato il grande organo Mascioni, mentre il presbiterio fu completamente rifatto prima nel 1980 e poi nel 2006. Nel 1646 Porto Santo Stefano fu conquistato dai francesi per poi tornare sotto la dominazione spagnola nello stesso anno, nel 1707 passò sotto il governo degli austriaci, insieme a tutto lo stato dei Presidi, nel 1737 finì sotto il controllo dei Borboni ed in questo periodo si registrò il primo sviluppo demografico importante con l'afflusso di molte famiglie provenienti dalla Campania, dall'Isola d'Elba, e dalla riviera ligure[10]. Porto Santo Stefano conta numerosi centri immersioni attivi tutto l'anno con appassionati provenienti da tutto il mondo[109]. La chiesa è stata consacrata il 22 giugno 2002 da monsignor Mario Meini.[18]. Nella pronuncia delle parole si tende ad allungare la vocale tonica, vengono troncate le desinenze verbali del modo infinito (es: devo andà a mangià, vado a giocà), come nel dialetto romano. I singoli equipaggi sono composti da un timoniere più quattro vogatori, i quali devono percorrere dieci volte la distanza di quattrocento metri compresa tra due boe per un totale di quattromila metri.[34][35][36]. L’attuale denominazione “Località Pian d’Aveto – Pievetta” si chiamerà semplicemente “Località Pian d’Aveto”. Era diretta da Pamela Villoresi, molto legata alla località[75] e contava sulla collaborazione progettuale e organizzativa del Teatro Metastasio di Prato[76]. Porto Santo Stefano, situato nella parte settentrionale del Monte Argentario, è il maggior centro di questo promontorio. Il territorio vanta numerose scuole di vela e circoli nautici dediti all'organizzazione di ogni tipo di competizione. [28] Tra i termini ancora usati nel vernacolo santostefanese possiamo citare alcuni esempi: zaccandrella (allegra merenda); spronchise (cappotto buono); sanguzzata (tuffo in mare). [17], Situata in località Pozzarello, si tratta di un moderno edificio parrocchiale realizzato tra il 1999 e il 2002 su progetto di Carlo Boccianti. Cerca le piste da sci e snowboard sulla Santo Stefano Di Cadore mappa delle piste qui sotto. A Santo Stefano d’Aveto una località cambia nome. I lavori, che procedevano lentamente, furono terminati nel 1636 con alcune migliorie apportate dall'ingegnere militare Pedro Álvarez. La cittadina, nota per la sua vocazione turistica, è centro di rilevanza internazionale per la vela[4][5] e la nautica da diporto. Il turismo subacqueo è molto sviluppato, numerosi sono i centri immersioni operativi estate e inverno. Attivo fin dalla prima metà degli anni 1930, ha avuto il compito della gestione dei carburanti avio, con lo scopo di fornire il supporto logistico/operativo ai Reparti di Volo delle Forze Armate. Scaveccio, pesce fritto lasciato a riposare in una marinatura di aceto, cipolla, peperoncino, aglio, rosmarino, alloro; Tonnina, composta di filetti di tonno salati ed essiccati; Schiaccia cipolle e acciughe, prodotto tradizionale risalente al 1898, è una focaccia di pasta di pane ripiena con acciughe e cipolle dorate. Grazie alla lavorazione di queste piante, i santostefanesi vennero soprannominati sarracchiai. [16] Nel 2004 è stata oggetto di restauro. La manifestazione, multidisciplinare, era ogni anno caratterizzata da un preciso riferimento tematico. Barbara Catalani, Marco Del Francia, Giovanni Tombari, Giovanni Maria Viti. I resti delle colonne portanti sono diventate degli interessanti reperti di archeologia industriale, si trovano ancora in mare nei pressi dell'omonima località. I soprannomi e l’industria del sarracchio, La famiglia che disegnò Luna Rossa per la prima volta sotto la stessa vela, Istranka, lo yacht di Tito a Porto Santo Stefano, Anche Santana di Humphrey Bogart all’Argentario Sailing Week. L’attività di Località Prelli 1 di Santo Stefano di Magra si propone come punto di riferimento tra le autofficine della rete autorizzata BRC Gas Service per tutto ciò che concerne la manutenzione di autoveicoli. In base alle medie climatiche del trentennio 1971-2000, le più recenti in uso, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, è di 5,9 °C, mentre quella del mese più caldo, agosto, è di 22,7 °C; mediamente si contano 14 giorni di gelo all'anno e 11 giorni annui con temperatura massima uguale o superiore a 30 °C. Scopri di più sui servizi offerti dall'autofficina recandoti in Località Prelli 1 a Santo Stefano di Magra, in provincia di La Spezia. Di … Ristrutturata dai Lorena dopo l'annessione al Granducato di Toscana, la fortezza continuò a svolgere le funzioni militari anche dopo l'unità d'Italia, fungendo da presidio strategico durante la prima guerra mondiale. Nella prima metà del 1800, fino al 1887 nel golfo era attiva una tonnara, la pesca del pesce azzurro, acciughe, sarde e tonni, favorì la nascita di piccole attività conserviere già nel 1873. Lista Località Disagiate - Ed. La nuova chiesa fu progettata dagli architetti Mario Paniconi, Giulio Pediconi, Paolo Rossi de Paoli e consacrata il 25 dicembre 1950. Il risultato delle lunghe ricerche si è concretizzato nella pubblicazione del Vocabolario di Monte Argentario e Isola del Giglio. Pagnottella, tradizionale panetto natalizio; Schiaccia di pasqua, dolce tipico del periodo pasquale; Coroglio degli Sposi, ciambella tipica granulata all'. Il Cantiere Navale dell'Argentario, noto a livello internazionale,[99] è uno dei più importanti cantieri italiani per il restauro di imbarcazioni e velieri d'epoca.[100]. Con lo scioglimento di questa, nel 1993 fu costituita la filarmonica Comunale Giuseppe Ivo Baffigi che continua l'attività musicale, mantenendo la tradizione che dura da oltre un secolo e mezzo. La pesca era un tempo l'attività principale e notevole fonte di sostentamento della popolazione del luogo. Nei primi anni ’90, dopo un soggiorno presso il Golf Club Casa De Campo Resort and Villas, nella Repubblica Dominicana, Anselmo Asioli decide di trasformare il vigneto della corte in un campo da golf. Il suo attuale aspetto è dovuto ad una ristrutturazione avvenuta nel 1926. Nato nel 2015, oltre a gestire un cospicuo patrimonio bibliotecario-documentale donato al Comune, promuove attività culturali finalizzate a divulgare e a valorizzare la storia della Costa d’Argento partendo dalle numerose ricerche condotte da Pietro Fanciulli. L'eliofania, vale a dire il soleggiamento, raggiunge uno dei valori massimi assoluti annuali dell'intero territorio nazionale italiano. Dal 1814, fino alla seconda metà dell’ottocento, la produzione manifatturiera di cime in sarracchio che dava lavoro a più di 150 famiglie, si intensificò e rese indipendente il paese dal Regno di Napoli per l’importazione di cordami. Unico inconveniente era che le cime in erba si sfilacciavano presto e viste da lontano le imbarcazioni argentarine equipaggiate di bompressi, sembravano dei profili di visi dai lunghi nasi con i peli sporgenti. . La torre è stata recentemente restaurata. Nel 1470 la struttura viene trasformata in convento e dal 1800 diventa una corte di campagna emiliana. I due soprannomi, usati bonariamente per puro scherno campanilistico hanno antiche origini comuni, che conferiscono loro un significato tutt'altro che offensivo e ricordano un pezzo di storia dell’economia locale[33]. Nel 1884 si scrive che la filarmonica locale veniva chiamata Concerto ed era diretta da Carlo Sturmann, insegnante di musica. Nel 1842 il granduca Leopoldo II di Lorena istituì la comunità di Monte Argentario, dove Porto Santo Stefano rappresentava il capoluogo e Porto Ercole la frazione. Porto Santo Stefano, situato nella parte settentrionale del Monte Argentario, è il maggior centro di questo promontorio. [48], Le due mostre permanenti e l'acquario fanno parte della rete museale Musei di Maremma (sezione Costa d'Argento). Dagli anni sessanta, si assiste per circa un ventennio ad una forte espansione dell'edilizia turistico-residenziale, costituita da ville, residence ed alberghi, non sempre in regola con le vigenti norme. L'Ufficio Circondariale marittimo di Porto Santo Stefano, l'unico in Italia con funzione di Capitaneria di porto, è autorizzato a tenere le matricole della gente di mare di 1ª, 2ª e 3ª Categoria[42]. Dal 2016 la località è porto di scalo ufficiale della compagnia di navigazione statunitense Oceania Cruises[91], che si occupa di crociere di lusso[92]. Situato in località Pozzarello, si tratta di una fortificazione costiera realizzata tra il 1874 e il 1888, ultima struttura difensiva ad essere stata realizzata nell'area del promontorio dell'Argentario. Cronache del tempo di guerra, La Wehrmacht abbandona Porto Santo Stefano, Porto Santo Stefano piazzaforte della Wehrmacht, La parrocchia della SS. Nell’incantevole località del Comune di Santo Stefano in Aspromonte, con la temperatura a zero è arrivata la neve ad imbiancare case e strade. Costruita tra la fine del XVI e gli inizi del XVII secolo con l'entrata di Porto Santo Stefano nello Stato dei Presidi, allo scopo di difendere la costa e il paese e respingere attacchi e incursioni nemiche provenienti dal mare. Dal 2016 si svolge il Pop Corn Festival del Corto,[79] concorso internazionale di cortometraggi provenienti da tutto il mondo, distinti in due categorie: Corti d’Autore, rivolto ai professionisti del settore e Opere Prime rivolto agli esordienti o a registi con più esperienza che realizzano il loro primo cortometraggio[80][81]. Alcune inflessioni derivano dalla lingua castigliana. Il cardinale Angelo Comastri, vicario generale di Sua Santità per la Città del Vaticano ha ricoperto l'incarico di parroco a Porto Santo Stefano dal 1979 al 1990. Nel 1860 insieme a tutta la Toscana entrò a far parte del Regno d'Italia, fatto storico fu la sosta di Garibaldi e i Mille il 9 maggio 1860 durante il viaggio di trasferimento da Quarto a Marsala. Un palmares importante è invece quello dell’Argentario master femminile: due scudetti, due titoli Europei, quattro Mondiali[104][105]. +39 0522 652915. [43] È stata fondata nel 1977 e dispone di un patrimonio librario di circa 18 000 volumi.[44]. Luciana Castellina comunista, film biografico del 2012 diretto da Daniele Segre è invece ambientato nella residenza estiva di Luciana Castellina, scrittrice, politica e giornalista. Di seguito è riportata la tabella con le medie climatiche e i valori massimi e minimi assoluti registrati nel trantennio 1971-2000 e pubblicati nell'Atlante Climatico d'Italia del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare relativo al medesimo trentennio.[9]. Pur se cambiata radicalmente con lo stile di vita, la gastronomia del promontorio mantiene la sua semplicità, arricchita e valorizzata dalle nuove generazioni di chef locali. Comprende diverse cascine e cascinali raggruppati in modo non uniforme. Per la sua posizione geografica favorevole fu frequentato dagli antichi popoli che navigavano nel Mediterraneo. Comprendeva il Premio giornalistico Argentario, tra i più prestigiosi d'Italia, che ha visto la partecipazione di numerosi scrittori e autorevoli firme del giornalismo nazionale, tra i quali: Carlo Cassola, Vasco Pratolini, Michele Prisco[71][72]. Tutti i codici ISTAT di Santo Stefano Quisquina Codice ISTAT Il codice ISTAT è attribuito dall'Istituto nazionale di statistica a ogni comune del territorio italiano, allo scopo di identificarlo univocamente. Si poteva sciare in sicurezza, qui sugli Appennini come sulle Alpi", sottolinea Squeri, ospite del programma di attualità di Telenord Fuori Rotta. Attualmente sono visibili solo alcuni resti incorporati in un'abitazione privata. A partire dal 1891 la Banda venne diretta dal Maestro Giovanni Battista Checcucci. Anche il modo di parlare della popolazione giovanile è stato analizzato ed inserito in un progetto di ricerca sul linguaggio e la cultura dei giovani, intrapreso dal Dipartimento di Studi italianistici dell'Università di Pisa, nell'ambito del corso di Storia e Didattica della lingua italiana. Tra i prodotti agroalimentari tradizionali più conosciuti si citano i seguenti: Negli anni 1960 aveva luogo a Porto Santo Stefano il Festival dell'Argentario, articolato in una serie di manifestazioni artistiche. Risalente al XVI secolo, è stata fatta costruire dagli spagnoli su progetto dell'ingegnere militare Francesco De Marchi, che ebbe l'incarico conferitogli nel 1548 dal governo della Repubblica di Siena, proprio negli ultimi anni in cui l'intero territorio era controllato dai senesi. Le precipitazioni medie annue si attestano a 455 mm, mediamente distribuite in 51 giorni, con minimo prolungato tra il tardo inverno, la primavera e l'estate e moderato picco in autunno. Peccato che non sia possibile goderne a pieno considerati i divieti vigenti anticovid. Dal 1937 il 15 agosto di ogni anno, esclusi gli anni di guerra, si svolge a Porto Santo Stefano il Palio Marinaro dell'Argentario, una gara remiera tra le più lunghe al mondo, che consiste in una competizione tra i quattro rioni del paese, Pilarella, Valle, Croce e Fortezza. Figura rilevante fu Francesco Fanciulli, che iniziò la sua formazione musicale nella filarmonica Comunale, fino a diventare compositore di musiche per bande e direttore della United States Marine Band dal 1892 al 1897, istituita con atto del Congresso degli Stati Uniti nel 1798, la più antica delle bande militari degli Stati Uniti e la più antica organizzazione musicale professionale negli Stati Uniti. Santo Stefano è il patrono di diverse località fra cui anche Biella, oltre che il protettore di diaconi e fornaciai. 2) Suddivisione storica del paese in rioni e loro denominazione, Vela: la storia dello yachting all'Argentario Sailing Week/ANSA, Articolo Il Tirreno: Cosmo e Massimo, il nuoto è affare di famiglia, L'Argentario abbraccia le campionesse del mondo, Panerai Classic Yachts Challenge/Sito ufficiale, Lista parziale Diving Center Monte Argentario, Comune di Monte Argentario: Regolamento per la concessione in uso e la gestione degli impianti sportivi comunali, Palazzetto dello Sport di Porto Santo Stefano, Porto Santo Stefano, dal settecento all'unità d'Italia, Vocabolario di Monte Argentario e Isola del Giglio, Pro Loco Monte Argentario di Porto S.Stefano, Documento storico Porto S.Stefano anni 50, Stazione meteorologica di Monte Argentario, Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare, vicario generale per la Città del Vaticano, vicario generale di Sua Santità per la Città del Vaticano, acquario mediterraneo della Costa d'Argento, mostre permanenti maestri d'ascia e memorie sommerse, strada statale 440 di Porto Santo Stefano, http://clima.meteoam.it/AtlanteClimatico/pdf/(168)Monte%20Argentario.pdf, Carlo Chevallard - Diario 1942-1945. [6][7] Con Porto Ercole costituisce uno dei due abitati maggiori che formano il comune. Distrutta da un bombardamento nel 1943, è possibile oggi osservarne i resti. Nel 1801 si unì al regno di Etruria e nel 1815 con il trattato di Vienna passò sotto il Granducato di Toscana. Nel secondo dopoguerra fu parzialmente modificata con l'aggiunta di due corpi di fabbrica per ospitare temporaneamente gli uffici del Comune. Durante la seconda guerra mondiale il paese fu distrutto al 90% dai bombardamenti alleati, facendone una delle località più danneggiate d'Italia[83]. La frazione o località di Santo Stefano - Bonaldo dista 0,17 chilometri dal medesimo comune di Zimella di cui essa fa parte. [27] Ogni espressione o polirematica offerta come risposta dai ragazzi è andata ad arricchire il database elettronico BaDaLì. Nel cuore della Food Valley, in una corte medievale immersa nel verde, il Golf Club Santo Stefano ti aspetta per vivere una vera esperienza di relax e divertimento, tra sport e … Costruita a Porto Santo Stefano negli anni 1920 dall'architetto Giovanni Maria Viti[19], una tra le poche residenze d'epoca rimaste indenni ai bombardamenti del 1944. Struttura difensiva posta sull'altura di Punta Nera, all'estremità orientale del paese, fu costruita nel 1811 dai francesi. Dal 2009 al 2015 si svolgeva a Porto Santo Stefano, Argentario Dance Festival, un concorso internazionale di danza dedicato a giovani promesse della danza classica e contemporanea provenienti da tutto il mondo. Uno degli sport più praticati all'Argentario e nelle isole circostanti è la subacquea. Il Porto del Valle, è il principale porto commerciale della provincia di Grosseto, si è sviluppato negli ultimi due secoli, grazie alla cantieristica navale e alla necessità di creare un approdo più protetto del Porto Vecchio. Le precipitazioni sono piuttosto scarse (mediamente poco più di 400 mm annui) e raramente di lunga durata; si concentrano soprattutto nei mesi autunnali. This page was last edited on 29 December 2020, at 09:31. [13] I bombardamenti fecero di Monte Argentario il secondo comune italiano più devastato, dopo Cassino[14]. Uno spettacolo unico e imperdibile. Trinità al Pozzarello, Giovani Ingegni e Magnifiche Eccellenze: Provincia di Grosseto, Reliquie di lingua castigliana nell'odierno dialetto di Porto S. Stefano / Pietro Fanciulli, La "Maschera Sciornia": il carnevale di Porto Santo Stefano, Il Carnevale in Maremma tra tradizione e modernità, http://archivioglobale.chelliana.it/scheda.php?idr=A14372, La gastronomia di Presidios: la frasca, i laboratori e i ristoranti dell'Argentario, La cucina italiana: Argentario, scorci, tradizioni e sapori, Relazione generale porto del valle: cenni storici, Rari Nantes Argentario sez.A) Nuoto maschile e femminile, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Porto_Santo_Stefano&oldid=117603071, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Errori del modulo citazione - citazioni con URL nudi, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, Creative Commons Attribution-ShareAlike License, Monumento ai caduti delle due guerre mondiali, posto in via della Vittoria, realizzato nel 1964, dallo scultore Goffredo Verginelli, Monumento ai caduti del mare, situato sul lungomare dei Navigatori, è stato realizzato dallo scultore Egidio Ambrosetti nel, Monumento alla memoria dei caduti civili sotto i bombardamenti del 1943, posizionato sul lungomare dei Navigatori, è composto da una bomba d'aereo disattivata e due steli con i nomi dei caduti. Qualunque sia il problema della tua auto puoi contattare l’azienda chiamando il +39 0187 630482 o compilando il modulo di contatto presente in questa pagina. Situato all’interno del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, di cui caratterizza l’entrata a Sud, Santo Stefano di Sessanio è circondato da un panorama che si lascia ammirare in ogni stagione con i bellissimi colori del disegno della natura. Sotto la dominazione dei senesi che va dagli inizi del XV alla metà del XVI secolo il luogo diviene un approdo di scarsa importanza soggetto alle frequenti incursioni dei pirati. Alle normali attività alberghiere e ristorative, si aggiungono quelle derivanti dai collegamenti con le vicine Isola del Giglio e Isola di Giannutri. Alcuni termini e modi di dire sono comuni al dialetto toscano, parlato sia nell'entroterra che lungo la costa, ma la maggioranza dei cittadini residenti a Monte Argentario figura tra i più ancorati alla tradizione vernacolare. Questa attività durò fino all’inizio della seconda guerra mondiale. Qui, in un'atmosfera al tempo stesso raffinata e famigliare, puoi passare piacevoli momenti di relax, servito da personale attento e cordiale. La Rari Nantes Argentario di Porto Santo Stefano, dal 1999 confluita nell'associazione Argentario Nuoto[101], fu tra le più importanti società sportive acquatiche della Toscana. Porto Santo Stefano ha avuto una tradizione carnevalesca molto particolare, che si identificava nella maschera sciornia,[37] nome che in dialetto significa trasandato, disordinato. È inoltre è sviluppata un'intensa attività di pesca sportiva con canna da riva e da imbarcazione, rivolta prevalentemente alle specie di passaggio in particolari periodi dell'anno. Webcam Santo Stefano D'aveto Webcam in diretta da Santo Stefano D'aveto (GE) Liguria, cliccando sulle immagini si accede alla scheda con i dettagli della webcam dove si può visionare lo zoom, la quota, le previsioni per la località, la mappa della zona e tante altre risorse utili. Da questa intuizione, nel 1996 nasce il Golf Club Santo Stefano, con annessa Club House. Nel 1959 fu fondata ad opera del maestro Pietro Orsini[64], la banda caratteristica La Refola, collettivo molto particolare e distinguibile, noto a livello nazionale e per le sue partecipazioni a programmi televisivi. [20], Quella che segue è l'evoluzione demografica di Porto Santo Stefano.[26]. La struttura principale è l'Istituto Statale di Istruzione Superiore Raffaele Del Rosso - Giovanni da Verrazzano, che ha accorpato: il liceo classico Dante Alighieri di Orbetello, l'istituto professionale per il commercio e il turismo Raffaele del Rosso di Orbetello, l'istituto tecnico nautico Giovanni da Verrazzano di Porto Santo Stefano, l'istituto professionale per le attività marinare di Porto Santo Stefano e l'istituto tecnico commerciale di Albinia.[46]. È stata sospesa nel 2016[78]. Lo sviluppo del centro ebbe inizio intorno al 1550 sotto il governatorato spagnolo di Núñez Orejón de Ávila, e continuò dopo la creazione dello stato dei Presidi e la costruzione della fortezza spagnola. L'inaugurazione è avvenuta il 7 dicembre 1979 con la consacrazione da parte di monsignor Giovanni D'Ascenzi. Nelle antiche Frasche, così venivano chiamate le prime osterie locali, oggi scomparse,[65] all'ora di pranzo e merenda, c'erano uova lessate e acciughe salate condite con aglio e prezzemolo, lo stoccafisso battuto con legno sul muro, messo a bagno insieme ai ceci e cotto con cipolla, pomodoro, capperi e acciughe.[66]. Gli anni '90 hanno visto la ripresa dell'edilizia popolare, specialmente verso nord-est, espandendo la località nella piana del Pozzarello, dove è sorto un nuovo nucleo abitativo. La cittadina si suddivide in quattro rioni storici,[86] tutti con un gonfalone proprio. [95] Nella località è presente una tra le più importanti flotte pescherecce del Tirreno composta da imbarcazioni che esercitano la piccola pesca e lo strascico costiero. Alle colline delle Langhe e al paese di Santo Stefano Belbo abbiamo legato la nostra storia, partendo dal nome stesso della cantina nata nel 1976 dall'idea di alcuni piccoli produttori e proprietari di vigneti motivati a fare del Moscato un'eccellenza, un simbolo di qualità per l'intero territorio …continua Nel 1980 hanno avuto luogo le riprese del film Mi faccio la barca, classica commedia all'italiana diretta da Sergio Corbucci. Porto Santo Stefano è stato sede di tappa del Giro d'Italia nel 1972 e 1998: Dal 2007 si svolge annualmente la Gran Fondo dell'Argentario, gara di Mountain bike a livello dilettantistico, organizzata dal gruppo ciclistico Monte Argentario, facente parte del circuito MTB della maremma tosco laziale.[108]. Faro marittimo costruito nel 1883, venne attivato come semaforo marittimo dalla Regia Marina per l'illuminazione della punta nord-occidentale del promontorio dell'Argentario. [96] La marineria fornisce il pescato nelle più importanti città italiane tramite il mercato del pesce, azienda di rilievo internazionale con sede a Porto Santo Stefano è la Manno Pesca,[97] multinazionale del commercio ittico. Partendo da Montaione e seguendo Via Santo Stefano in direzione di Castelfiorentino dopo circa 5 km incontriamo la località Santo Stefano. Sul lungomare dei navigatori si trova il centro didattico di biologia marina con annesso l'acquario mediterraneo della Costa d'Argento. A Porto Santo Stefano hanno sede i seguenti impianti sportivi comunali di primo e di secondo livello: la piscina comunale I Tre Ragazzi, così chiamata in onore di tre atleti della società di pallanuoto Rari Nantes Argentario, deceduti in un incidente stradale, durante una trasferta della squadra[112], un campo sportivo di calcio, campi da tennis[113] e il palazzetto dello sport con una capienza di 500 posti a sedere[114]. Installare un impianto a I romani hanno lasciato notevoli tracce della loro presenza, tra le quali i resti dei bagni di Domiziano e nelle loro carte indicavano la località con nomi vari, come Portus Traianus e Portus ad Cetarias. Dal 1999 al 2009 si realizzava a Porto Santo Stefano Arie di Mare, festival promosso dal Comune, con il sostegno della Provincia di Grosseto e della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, tra i più significativi dell'Argentario. Il comune organizza dal 1992 il Premio letterario Monte Argentario per poesia e prosa, riservato a giovani autori frequentanti le scuole pubbliche e private italiane.[47]. Villa Flora, Porto Santo Stefano: vedi 124 recensioni, 137 foto amatoriali e offerte speciali per Villa Flora, n.2 su 12 B&B / pensioni a Porto Santo Stefano con giudizio di 4,5 su 5 su Tripadvisor. [57], Sono ambientati in parte a Porto Santo Stefano i film: Detenuto in attesa di giudizio di Nanny Loy, con Alberto Sordi girato nel 1971; Farfallon di Riccardo Pazzaglia e Spasmo di Umberto Lenzi girati nel 1974[58]. La società storica più importante è lo Yacht Club Santo Stefano. Numerosi velisti di fama internazionale, quali Germán Frers, Dennis Conner, Ernesto Bertarelli e Olin Stephens, hanno navigato le acque antistanti l'Argentario[106]. Posto nella Maremma Grossetana e parte della Costa d'Argento all'estremità meridionale della Toscana, ha una grande tradizione marinaresca. Nata nel 1946 raggiunse il suo culmine con il campionato nazionale di serie B nel 1981, 1983 e 1989. È un attivo centro commerciale, peschereccio e balneare. L'episodio venne enfatizzato da Radio Londra,[11][12] come il successo dei prossimi vincitori del conflitto sulla zona che allora costituiva la vera piazzaforte della Wehrmacht in Italia. Oltre ai campionati invernali, italiani e mondiali, gli appuntamenti di spicco sono la Pasquavela in primavera nel weekend di Pasqua e la Panerai Argentario Sailing Week[107] che ha luogo annualmente. Porto Santo Stefano è stato luogo di riprese cinematografiche in molteplici produzioni italiane e internazionali. È composto da sei cifre: le prime tre identificano la provincia di appartenenza, le altre tre il singolo comune. La Fortezza Spagnola è adibita a struttura museale ed ospita le mostre permanenti maestri d'ascia e memorie sommerse. ©2015-2021 Golf Club S.Stefano - P.IVA 01699530356 Località Ponte Vettigano - Via Vettigano, 26 SP30 - 42012 Campagnola Emilia (RE) - gare@golfsantostefano.eu - tel. Distrutta dai bombardamenti alleati lo stesso anno, non entrò mai in funzione. Tendenza meteo vacanze di Natale 2020 Dopo un Natale e Santo Stefano di altri tempi con nevicate fino a quote basse, le vacanze natalizie procedono all'insegna del freddo e della Biblioteca comunale, facente parte del sistema bibliotecario provinciale grossetano. [29], Riguardo al dialetto santostefanese, vanno evidenziati gli studi e le ricerche di lessicografia e dialettologia italiana di Pietro Fanciulli che, in collaborazione con Tristano Bolelli, ha fatto parte di un gruppo specializzato per lo studio dei dialetti toscani. Per la sua posizione geografica favorevole fu frequentato dagli antichi popoli che navigavano nel Mediterraneo. La tenuta viene presto arricchita e completata con l’Hotel, la Sala Conferenze, il Ristorante, la Caffetteria e la Piscina. Località Santo Stefano - Palma, Itri Mostra Mappa In questa pagina è possibile trovare una mappa di posizione, nonché una lista di luoghi e servizi disponibili su o vicino a Località Santo Stefano - Palma: Hotel, ristoranti, impianti sportivi, centri educativi, bancomat, supermercati, stazioni di … Dopo la chiusura della ferrovia Orbetello-Porto Santo Stefano, avvenuta nel 1944, la località è servita dalla stazione di Orbetello-Monte Argentario, posta sulla linea Tirrenica e servita da treni regionali Trenitalia svolti nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Toscana.